Bottega di Architettura

BOTTEGA DI ARCHITETTURA VINCE IL CONCORSO PER IL NUOVO MUSEO DEL PARCO DEL MINCIO!

11 Mag , 2018 - News

Un progetto “magrittiano” che vale il primo premio

Cari amici, il nostro progetto Il Giardino nel Cielo ha vinto il primo premio al concorso per il nuovo parco del Mincio, che prevedeva di trasformare in un museo la ciminiera della Centrale di Ponti sul Mincio (MN), alta ben 150 m (incredibile vero? E pensate che esistono ciminiere ancora più alte sparse in Italia).

La giuria ha espresso la seguente motivazione:

“La Ciminiera diventa occasione di reinterpretata fruizione del paesaggio, con un albero in cima che richiama l’elemento naturale del territorio a ‘quota zero’. Così Il giardino nel cielo, nella sua semplicità, permette la rappresentazione simbolica e narrativa dei luoghi, riconducendo ad un nuovo dialogo tra le diverse stratificazioni paesaggistiche, naturali, industriali e sociali. Le soluzioni progettuali delle finiture esterne della torre propongono effetti opalescenti che richiamano le sfumature del cielo, mentre la coloritura rossa della sommità rievoca la funzione originaria del manufatto. La ricerca della massima essenzialità ed eco-compatibilità è raggiunta anche dalle sistemazioni a terra, con un armonico inserimento nel territorio”.

Un museo verticale trasforma una ciminiera nel parco del Mincio. Poster | Bottega di Architettura

La proclamazione è avvenuta a Ponti sul Mincio, nella suggestiva cornice della Sala delle Colonne dell’Associazione Culturale Il Castello. È stata l’occasione di confrontarsi con gli altri partecipanti e di incontrare i membri della giuria, composta da rappresentanti di Ministero dei Beni culturali ed Ambientali e del Turismo (MiBACT), Regione Lombardia, Comune di Ponti sul Mincio, Parco del Mincio e Provincia di Mantova. Davvero una giuria di altissimo livello, che ringraziamo del primo premio.

Siamo infatti molto affezionati a questo progetto, che distilla in modo esemplare il nostro pensiero di architettura. E che sia stato addirittura definito “magrittiano” ci onora. Ora, non resta che sperare che, diversamente da quanto di solito avviene, vi sia la possibilità di proseguire… Vi terremo informati, intanto godetevi il progetto!

Condividi l'articolo

Tag:
, , , , ,

© Riproduzione riservata