Bottega di Architettura

ISOLARE (poco) DALL’INTERNO, E RISPARMIARE (tanto). POSSIBILE?

16 Lug , 2018 - Pillole tecniche, Quanto costa?

UN INTERVENTO DELICATO…

Qualche tempo fa, siamo intervenuti in un appartamento privato, in un condominio torinese degli anni ’60. Essendo molto esposto, era svantaggiato dalle nuove termovalvole, ma il condominio non voleva intervenire globalmente sull’involucro – ad esempio, con un cappotto esterno. Eppure, proprio agendo a livello condominiale si avrebbero enormi vantaggi, con un investimento che si ripagherebbe nel giro di 7-8 anni.

Ma se il condominio non vuole farlo, questo investimento? Cosa si può fare? Rimane solo una soluzione: intervenire dall’interno. Abbiamo così proposto una serie di interventi per isolare termicamente l’appartamento, e solo quello, agendo dall’interno. Solo che questa, come dimostrano infiniti studi e articoli che trovate anche facilmente online, è un’operazione molto delicata.

Isolare dall'interno un appartamento per risparmiare? Se ben fatto, un ottimo investimento. Vi raccontiamo una nostra esperienza | Bottega di Architettura

Sicuramente nel riparleremo in un prossimo articolo nel nostro Blog, in cui affronteremo più in dettaglio le questioni tecniche, ma sono in gioco vari fattori: eventuale riduzione dello spazio interno, modifica del clima invernale, modifica del clima estivo, salubrità degli ambienti, costi e ritorno dell’operazione. I rischi maggiori sono proprio per la salute e il benessere: muffe, eccessiva umidità, sensazione di chiuso, caldo maggiore in estate e così via.

Il progetto non è tanto quello di dare una soluzione tipo, quanto di bilanciare quei fattori in modo ottimale per quel caso specifico, scegliendo tra le varie possibili soluzioni.

In questo caso, non potevamo rubare molto spazio all’appartamento, quindi abbiamo usato strategie diverse, combinate. In alcuni punti un intervento dall’interno, in altre in intercapedine, in altre rifacendo la cassavuota dal lato abitato, in altri ancora (balconi) anche dall’esterno, in modo lieve ma determinante. E coordinando questi interventi con una sostituzione dei serramenti con altri all’altezza. Anche su questo: non tutti i nuovi serramenti sono uguali, anzi…

SPESA O INVESTIMENTO? FACCIAMO DUE CONTI!

Dunque, il dato di partenza erano i circa 1.100 € all’anno di spesa per il riscaldamento. Bene, a un anno di distanza, con temperature analoghe, la spesa è stata di 340 €. Esatto: il 70% in meno!

La spesa per l’intervento è nell’ordine di 8.000€ totali per gli interventi di miglioramenti energetici, e di altri 10.000€ per i serramenti. Il 50% sarà recuperato come bonus fiscale, e i restanti 9.000€ saranno riassorbiti in meno di 12 anni. Da lì, sono tutti soldi risparmiati, centinaia di euro in meno da sborsare all’anno. Magari di più, a seconda di quanto spendete!

Certo, il disagio dei lavori c’è sempre: ma anche quello può essere minimizzato, spalmando l’intervento sulle varie stanze a rotazione.

Naturalmente questo non è l’intervento che garantisce il massimo risparmiointervenire dall’esterno sarebbe stato più efficace, ma non sempre è possibile. E avremmo potuto isolare la casa ancora di più, recuperando prima l’investimento. Ma questo è l’intervento che meglio bilancia i valori in gioco.

QUALITÀ DELL’INVESTIMENTO E QUALITÀ DELL’ABITARE

Perché la qualità dell’investimento non è tutto.

Si poteva isolare di più, abbiamo detto. Ma si sarebbe potuto spendere di meno: ad esempio usando materiali più economici. C’è sempre l’amico hobbysta/bricoleur/decoratore che, dispensando saggezza, ci procura un po’ di polistirolo da appiccicare alle pareti. Se proprio vogliamo esagerare, rivestiamo tutto di cartongesso e via. Ecco, questo è un modo certo di peggiorare la qualità abitativa della casa.

Per cui, ok l’investimento, ma vivere bene non ha prezzo: una spesa lievemente maggiore può dare risultati molto, molto migliori. Di nuovo, questo è l’equilibrio tra i diversi valori che costruiamo con il progetto: e fate attenzione a chi vi propone soluzioni sempliciste, il rischio di fare disastri è alto.

E voi? Come siete messi a casa vostra?

Isolare dall'interno un appartamento per risparmiare? Se ben fatto, un ottimo investimento. Vi raccontiamo una nostra esperienza | Bottega di Architettura

Condividi l'articolo

Tag:
, , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Riproduzione riservata

logo Bottega di Architettura